preloder

8 maggio

Ogni persona ha una storia, ogni storia una data. La mia ha sempre la stessa, ricorrente nei secoli.

8 maggio 1955
, due persone scoprirono di amarsi da sempre. Due cuori iniziarono a battere silenziosamente all’unisono, i loro palpiti echeggiavano senza sosta, nelle stanze del tempo, rincorrendosi con un ardore puro come il vagito di un neonato. Sessant’anni fa, oggi, due vite diventavano una, unite in una promessa d’amore. Due frammenti della stessa anima finalmente si riunivano, scegliendo come sigilli semplici parole sussurrate.

8 maggio 1994, una bambina indossava un saio, il cordoncino al collo reggeva un modesto Crocifisso in legno. Avanzava lentamente lungo la navata della Parrocchia. Il passo esitante, le mani tremavano mentre il cuore esplodeva in una gioia mai provata. 21 anni fa, un’altra promessa d’amore, profonda, tiepida come raggi di un tramonto. Il sigillo racchiuso in una semplice preghiera, mani congiunte e dita intrecciate.

8 maggio 2004, nuovi passi percorreva quella stessa bambina. Undici anni fa, rimbombava nell’aria lo stesso tuono di allora. Un’anima in frantumi riusciva a ritrovare la sua parte mancante, riconoscendola tra migliaia di frammenti. Un’altra promessa d’amore veniva scritta sulle ali del tempo e sigillata in eterno. Un sigillo fatto di occhi negli occhi. 

Oggi, 8 maggio 2015, quei sigilli sono sempre più forti. Il tempo, la vita, la morte non sono riusciti a scalfire quelle semplici promesse d’amore. Perciò lasciatevi sigillare il cuore…non serve molto.

Occhi negli occhi, dita intrecciate e parole sussurrate…

Potrebbero interessarti

Sailor Moon

Questa foto è una parte di riscatto. Il riscatto di una bambina di undici anni che durante la ricreazione se ne stava seduta con la sua compagna di banco a disegnare. Sailor Moon scrisse sotto a quel disegno. E Sailor Moon fu l’inizio di una lunga storia. Adesso hanno...

leggi tutto

Nevica

Nevica Ed io torno bambina. A quando fuori faceva freddo e volevi restare a letto ancora un altro po’ e poi ti ricordavi che era la mattina di Natale. Torno indietro nel tempo a quando il passatempo preferito era il gioco di società scartato la sera prima, a quando il...

leggi tutto

PICCOLI DENTINI CRESCONO (era ora!)

Su, piccolino, vieni su, forza! Dai che ce la fai! Oh, ma sei bravo…così, su! Eh, c’è da bucare, lo so, ma ce la puoi fare… vai, vai così!… Ancora un pochino… …ancora un altro pochino…e poi arriv…ECCOTI!!! Premesso che a dieci mesi suonati, ero convinta che mia figlia...

leggi tutto