preloder

Deliri inconsolabili di una giovane depressa

O non più tanto giovane, dovrei dire.
Ma quand’è che si diventa vecchi?

Quando si smette di sognare o quando si smette di sentirsi utili? Perché io, questa cosa qui, non l’ho mica capita.
Mia nonna direbbe che si diventa vecchi quando hai più cose da raccontare che sogni in cui sperare. Per questo lei è ancora giovane, e forse lo sarà per sempre. Lei che balla ancora sulle note di Tom Jones e bacia ogni sera la foto di suo marito. Lei che vuole un tablet per stare al passo coi tempi, anche se dopo le operazioni alle gambe zoppica un po’.
Io, che invece sono nella fase in cui sogno di sognare qualcosa, dove mi trovo? Intrappolata nel limbo della perenne confusione, dove ogni strada porta all’accettazione. Ecco dove sono!

Ho lasciato che i miei sogni prendessero il volo, ma non li ho rimpiazzati.

“Che madornale errore!” vi sento pensare. Eppure, stranamente, adesso non li rimpiango…non mi mancano per niente. Tutti quei sogni chiusi anni in un cassetto e mai una volta che abbia trovato il coraggio di sbirciare dentro. Perché li teniamo nascosti, ci avete mai pensato? Abbiamo paura che altri ce li rubino? No…la verità è che ce la facciamo sotto. Abbiamo paura di avere sogni più grandi delle nostre potenzialità, così li lasciamo morire da soli al buio, perché a guardarli spegnersi davanti ai nostri occhi proprio non ce la facciamo.
Ma quando è arrivato il momento, quando siamo certi che quei sogni sono spirati davvero, troviamo la forza di aprire quel maledetto cassetto. Le ceneri di quello che poteva essere giacciono sul fondo, eppure mantengono ancora quel mistico potere di farci scendere una lacrima.
Però alla fine è solo cenere, no? Apri la finestra e la guardi disperdersi nel vento.

E così tu adesso sei vuoto, vuoto come quel cassetto che adesso è pieno di inutili cianfrusaglie.

Ma quei sogni, tu non li rimpiangi…no…non ti mancano per niente…

Potrebbero interessarti

Sailor Moon

Questa foto è una parte di riscatto. Il riscatto di una bambina di undici anni che durante la ricreazione se ne stava seduta con la sua compagna di banco a disegnare. Sailor Moon scrisse sotto a quel disegno. E Sailor Moon fu l’inizio di una lunga storia. Adesso hanno...

leggi tutto

Nevica

Nevica Ed io torno bambina. A quando fuori faceva freddo e volevi restare a letto ancora un altro po’ e poi ti ricordavi che era la mattina di Natale. Torno indietro nel tempo a quando il passatempo preferito era il gioco di società scartato la sera prima, a quando il...

leggi tutto

PICCOLI DENTINI CRESCONO (era ora!)

Su, piccolino, vieni su, forza! Dai che ce la fai! Oh, ma sei bravo…così, su! Eh, c’è da bucare, lo so, ma ce la puoi fare… vai, vai così!… Ancora un pochino… …ancora un altro pochino…e poi arriv…ECCOTI!!! Premesso che a dieci mesi suonati, ero convinta che mia figlia...

leggi tutto