preloder

Gli esami non finiscono mai

Bella storia! Ma chi ce li ha mandati?
Insomma, potevamo benissimo vivere senza l’ansia da prima, seconda e terza prova, interrogazione finale, commissione interna, esterna e presidente. Ci manca solo l’incontro ravvicinato con Anastasia, Genoveffa, Crudelia De Mon e Maga Magò per chiudere il cerchio dei momenti più agghiaccianti della vita.
Personalmente, non ricordo molto del mio esame di maturità. Si dice che per sopravvivere, il cervello umano metta in moto dei meccanismi di autodifesa tipo Ju-Jitsu, per cui chiude gli eventi traumatici in un recondito stanzino della mente, buio, umido e pieno di ragnatele.
Però ho qualche flash di quei giorni. Ricordo di aver messo delle fotocopie rimpicciolite nel vocabolario, ma poi, per paura che mi scoprissero, le ho prese e cestinate prima dell’inizio della prova. Un compito di matematica interamente copiato a pochi minuti dal termine e poi panico. Eccome se c’era panico! Un boccheggiante e continuo bisogno di ossigeno che non riuscivo a placare in alcun modo.

Eppure, nonostante le goccioline di sudore freddo, nonostante le gambe che fanno giacomo-giacomo mentre ci si avvicina al patibolo, nonostante la perenne sensazione di dover scappare in bagno, scopriamo che l’emozione di quei giorni si può trovare solo lì, tra i muri tinti e ritinti della scuola, tra una scritta sul banco ed un bacio rubato prima del suono della campanella. Un misto di paura e nostalgia. Non si vede l’ora di crescere, ma allo stesso tempo si sente già il vuoto lasciato dalla mancanza di quella rassicurante quotidianità.

Perciò ragazzi, tenetevi stretti questi momenti, assaporate ogni attimo, ogni battito, ogni respiro, perché la scuola è un tesoro di cui scopriamo l’inestimabile valore solo dopo averlo perduto.

Potrebbero interessarti

Sailor Moon

Questa foto è una parte di riscatto. Il riscatto di una bambina di undici anni che durante la ricreazione se ne stava seduta con la sua compagna di banco a disegnare. Sailor Moon scrisse sotto a quel disegno. E Sailor Moon fu l’inizio di una lunga storia. Adesso hanno...

leggi tutto

Nevica

Nevica Ed io torno bambina. A quando fuori faceva freddo e volevi restare a letto ancora un altro po’ e poi ti ricordavi che era la mattina di Natale. Torno indietro nel tempo a quando il passatempo preferito era il gioco di società scartato la sera prima, a quando il...

leggi tutto

PICCOLI DENTINI CRESCONO (era ora!)

Su, piccolino, vieni su, forza! Dai che ce la fai! Oh, ma sei bravo…così, su! Eh, c’è da bucare, lo so, ma ce la puoi fare… vai, vai così!… Ancora un pochino… …ancora un altro pochino…e poi arriv…ECCOTI!!! Premesso che a dieci mesi suonati, ero convinta che mia figlia...

leggi tutto