preloder

Il coraggio di avere coraggio

Oggi pensavo al coraggio, quella strana parola che ha sempre accompagnato i nomi di valorosi cavalieri nei libri di scuola. Ma anche noi, che viviamo nel nostro piccolo mondo fatto di giorni sempre uguali a quelli prima, dove una pausa caffè in più ha la stessa ebbrezza di un’eccitante fuga con l’amante, siamo coraggiosi a modo nostro. Non ci vuole forse un eccezionale coraggio a rimanere a casa a studiare quando da fuori arrivano gli schiamazzi di quelli che si divertono come se non esistesse un domani? Non ci vuole coraggio a resistere alla tentazione di mandare a quel paese il capo che vi assegna un compito urgente a dieci minuti dalla fine del vostro turno?

La verità è che ci vuole coraggio ad affrontare la vita, con le sue spine, le sue domande e i suoi perché. Ci vuole coraggio a lasciarsi andare all’amore, alla rabbia, alle emozioni che ci rendono vulnerabili. Ci vuole coraggio a reggersi in piedi da soli, ma ancora di più ce ne vuole per chiedere aiuto. Ci vuole coraggio a dominare l’istinto, a respirare prima di agire, ad aspettare il VIA quell’attimo prima dello scatto. Ci vuole coraggio a lanciarsi ad occhi aperti nel vuoto. Coraggio a lottare contro la paura di fallire.
Ce ne vuole anche a scegliere di vivere. Non è così scontato, sapete? Ci vuole coraggio a salpare su un bastimento e lasciarsi alle spalle la propria terra, impolverata e straziata. Ci vuole coraggio a dirsi addio, ma ancora di più a urlare un non andare via.
Ci vuole coraggio ad essere se stessi, a dichiararsi, ma forse ci vuole ancora più coraggio a decidere di restare sempre nell’ombra e vivere la vita di qualcun altro, quella imposta dalla legge della “normalità”.
Ci hanno insegnato che coraggioso è colui che lotta, ma anche chi sceglie di non lottare, chi sceglie di arrendersi, lo è! Bisogna essere forti per vincere la tentazione di scassinare quel maledetto cassetto dove abbiamo rinchiuso il sogno di una vita.

Il coraggio di rinunciare…non ci avevo mai pensato.

Potrebbero interessarti

Sailor Moon

Questa foto è una parte di riscatto. Il riscatto di una bambina di undici anni che durante la ricreazione se ne stava seduta con la sua compagna di banco a disegnare. Sailor Moon scrisse sotto a quel disegno. E Sailor Moon fu l’inizio di una lunga storia. Adesso hanno...

leggi tutto

Nevica

Nevica Ed io torno bambina. A quando fuori faceva freddo e volevi restare a letto ancora un altro po’ e poi ti ricordavi che era la mattina di Natale. Torno indietro nel tempo a quando il passatempo preferito era il gioco di società scartato la sera prima, a quando il...

leggi tutto

PICCOLI DENTINI CRESCONO (era ora!)

Su, piccolino, vieni su, forza! Dai che ce la fai! Oh, ma sei bravo…così, su! Eh, c’è da bucare, lo so, ma ce la puoi fare… vai, vai così!… Ancora un pochino… …ancora un altro pochino…e poi arriv…ECCOTI!!! Premesso che a dieci mesi suonati, ero convinta che mia figlia...

leggi tutto