preloder

Questione di pori

La vita è una grande fregatura.
Dovrebbero scriverlo a caratteri cubitali luminosi tipo night-club sull’uovo che lo spermatozoo si affanna tanto a conquistare.
“ATTENZIONE, LA VITA NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE”, probabilmente renderebbe meglio il concetto. Così uno ci penserebbe su due volte prima di farsi spazio tra milioni di testoline con la coda pronte a tuffarsi in un mare di guai.
Fino a 29 anni e 364 giorni, nelle tempie ti rimbomba la formula “Trent’anni vincenti e seducenti-Trent’anni vincenti e seducenti”. Ma allo scoccare della mezzanotte del 365° giorno, ecco che l’incantesimo svanisce: la carrozza torna ad essere una zucca, i cavalli diventano di nuovo sorci e su quella maledetta scarpetta di cristallo compare l’adesivo con scritto MADE IN CHINA. Poi, come se non fosse già abbastanza traumatico il brusco risveglio dei sensi, scopri che il principe che doveva svegliarti col bacio del vero amore, se l’è defilata perché, diciamolo, non sei proprio una vera bellezza mentre dormi, con quel rivolo di bava che cade sul cuscino e i capelli arruffati sugli occhi.
Così, ti avvicini lentamente allo specchio con quel briciolo di speranza che è l’ultimo a morire, e ti accorgi di essere invecchiata in una notte sola. Dal tramonto all’alba, tanti piccoli solchi hanno deciso che era arrivato il momento di mostrarsi, e tu gli dai il benvenuto sulla tua faccia, nella tua vita, perché sai che cresceranno con te e non ti lasceranno più sola.
Guardi i tuoi pori della pelle che improvvisamente sembrano crateri silenti, mentre cerchi di riempirli con uno strato di illusione formato crema.
E così ogni sera indossi la tua maschera facciale sperando in un miracolo, ti immagini la mattina dopo col viso di Belen, quando invece ti accorgi che sei sempre la solita imperfetta dai pori della pelle troppo evidenti.

Potrebbero interessarti

Sailor Moon

Questa foto è una parte di riscatto. Il riscatto di una bambina di undici anni che durante la ricreazione se ne stava seduta con la sua compagna di banco a disegnare. Sailor Moon scrisse sotto a quel disegno. E Sailor Moon fu l’inizio di una lunga storia. Adesso hanno...

leggi tutto

Nevica

Nevica Ed io torno bambina. A quando fuori faceva freddo e volevi restare a letto ancora un altro po’ e poi ti ricordavi che era la mattina di Natale. Torno indietro nel tempo a quando il passatempo preferito era il gioco di società scartato la sera prima, a quando il...

leggi tutto

PICCOLI DENTINI CRESCONO (era ora!)

Su, piccolino, vieni su, forza! Dai che ce la fai! Oh, ma sei bravo…così, su! Eh, c’è da bucare, lo so, ma ce la puoi fare… vai, vai così!… Ancora un pochino… …ancora un altro pochino…e poi arriv…ECCOTI!!! Premesso che a dieci mesi suonati, ero convinta che mia figlia...

leggi tutto