preloder

TIAMO tutto d’un fiato

Sono un casino, lo so.
Un completo, stratosferico, incommensurabile casino, lo riconosco.
Sono sbadata e con la testa fra le nuvole, vado in giro col tutone e pure col mollettone. Non sento mai il telefono e se per una volta ti chiamo e sei tu a non rispondere, avviso nas, guardie svizzere e polizia scientifica. Mi basta una macchia di sugo sulla camicia per pensare ad un’amante in tacchi a spillo e calze a rete. Vado di continuo a sbattere contro le ante dei mobili che puntualmente dimentico di chiudere. Sono ansiosa, paranoica e ipocondriaca. Vedo colesterolo anche in un bicchiere vuoto. Non mi piaccio proprio mai e guai a te se provi a dirmi che sono bella! Parte un pugno che Rocky Balboa fatti da parte!
Eppure tu ami me, non so come, ma ami me. Dai banchi di scuola, dai brufoli e i compiti in classe, dai “domani tu entri?” alle feste di diciott’anni…tu ami me.
E dopo quasi 13 anni e 9 mesi, un matrimonio, una figlia, un po’ di routine e qualche piatto bruciacchiato, continui a farlo.
Ed io vorrei trovare le parole per dirti quanto ti ami, quanto sia vuota la casa quando non ci sei, quanto forti siano i crampi allo stomaco se litighiamo, quante volte avrei voluto prenderti per mano ma per orgoglio non l’ho fatto, quante volte indosso i tuoi maglioni solo per tenere il tuo odore sempre con me, quanto forte mi batta il cuore ogni volta che balliamo al centro della stanza, in pantofole e vestaglia.
E allora trovo un unico modo per dirtelo: sono solo cinque lettere.
E te le urlo tutte d’un fiato, attaccate attaccate perché tu non possa perderne neppure una…TIAMO!

 

Buon San Valentino amore mio 

Potrebbero interessarti

Sailor Moon

Questa foto è una parte di riscatto. Il riscatto di una bambina di undici anni che durante la ricreazione se ne stava seduta con la sua compagna di banco a disegnare. Sailor Moon scrisse sotto a quel disegno. E Sailor Moon fu l’inizio di una lunga storia. Adesso hanno...

leggi tutto

Nevica

Nevica Ed io torno bambina. A quando fuori faceva freddo e volevi restare a letto ancora un altro po’ e poi ti ricordavi che era la mattina di Natale. Torno indietro nel tempo a quando il passatempo preferito era il gioco di società scartato la sera prima, a quando il...

leggi tutto

PICCOLI DENTINI CRESCONO (era ora!)

Su, piccolino, vieni su, forza! Dai che ce la fai! Oh, ma sei bravo…così, su! Eh, c’è da bucare, lo so, ma ce la puoi fare… vai, vai così!… Ancora un pochino… …ancora un altro pochino…e poi arriv…ECCOTI!!! Premesso che a dieci mesi suonati, ero convinta che mia figlia...

leggi tutto