preloder

Tu che copertina sei?

Quante volte in libreria sei stato attratto da una copertina?
Quando l’attrazione è un vero e proprio colpo di fulmine, non c’è niente che ti trattenga dall’acquisto, neanche una trama scadente o un titolo cosìcosì. Se sei fortunato, il libro è all’altezza della sua copertina. Ma la maggior parte delle volte, rimani deluso e cominci a capire che più ricco è l’involucro, più povera è la sostanza. Un po’ come quelle torte spettacolari che tagli e scopri che dentro è tutto polistirolo.

Come con i libri, ci sono donne dalle copertine che incutono timore anche solo a vederle da lontano, silenziose nei loro abiti scuri, racchiuse in involucri aggressivi che nascondono animi soffici come marshmallow. Il loro desiderio non è allontanare le persone, ma avvicinare solo chi è capace di restare. La loro copertina grida “sfogliami e comprami solo se sei sicuro che mi leggerai fino alla fine”.

Poi ci sono donne dal rivestimento allettante, che dicono “comprami subito, la trama la leggerai dopo”, che girano per la città fingendo di nascondere le gambe dietro calze velate, una minigonna che la targhetta del negozio classificava come “cintura”, stivali taccododici alti fino al ginocchio anche alle dieci del mattino, le due Giuliette affacciate al balcone pronte a schizzar giù al primo Romeo di turno. Camminano per un quartiere popolare italiano credendosi nel centro di Manhattan e poi si lamentano che le persone si fermano alle apparenze senza scavare a fondo nel loro io più intimo.
D’accordo, un libro non si dovrebbe giudicare dalla copertina, ma qui è come se un testo sacro avesse volutamente deciso di indossare la copertina di Playboy e poi dopo si lamentasse del pubblico profano che osa posarvi le mani sudice e piene di calli!

Senza ombra di dubbio, la peggior specie di copertina, però, è quella dai colori pastello, tenui, che lasciano immaginare un finale roseo, dalle sfumature più dolci e romantiche. Sono quelle su cui metteresti la mano sul fuoco, perché non possono che racchiudere una storia incantevole, un best seller mondiale, adorato dalla critica ed acclamato dal pubblico in delirio in fila per riceverne una copia autografata. Sono quelle che nascoste dietro angeliche fattezze e modi aggraziati, sono capaci dei crimini più efferati e vendette ben servite. Uno psicothriller mascherato da Harmony.

Infine ci sono quelle che hanno un involucro per ogni occasione, anche se la scelta non è proprio granché. I maglioni di una taglia più grande, le scarpe basse e i pantaloni comodi urlano “Non mi interessa quanto stropiccerai la mia copertina, voglio essere il tuo libro preferito, quello che porterai in ogni viaggio che farai”.

Non importa con cosa tu decida di foderarti, ma se sei Orgoglio e Pregiudizio non vestirti da 50 sfumature di grigio!

Potrebbero interessarti

Sailor Moon

Questa foto è una parte di riscatto. Il riscatto di una bambina di undici anni che durante la ricreazione se ne stava seduta con la sua compagna di banco a disegnare. Sailor Moon scrisse sotto a quel disegno. E Sailor Moon fu l’inizio di una lunga storia. Adesso hanno...

leggi tutto

Nevica

Nevica Ed io torno bambina. A quando fuori faceva freddo e volevi restare a letto ancora un altro po’ e poi ti ricordavi che era la mattina di Natale. Torno indietro nel tempo a quando il passatempo preferito era il gioco di società scartato la sera prima, a quando il...

leggi tutto

PICCOLI DENTINI CRESCONO (era ora!)

Su, piccolino, vieni su, forza! Dai che ce la fai! Oh, ma sei bravo…così, su! Eh, c’è da bucare, lo so, ma ce la puoi fare… vai, vai così!… Ancora un pochino… …ancora un altro pochino…e poi arriv…ECCOTI!!! Premesso che a dieci mesi suonati, ero convinta che mia figlia...

leggi tutto